local_shipping da 60€ spedizione gratuita in DE
secure shopping with TrustedShops

Negozio di Surf

Risparmio di naso / protezione ION Board

Risparmio di naso / protezione ION Board

69.95
incl. 16% di IVA
Fusibile scheda base ASCAN Eckla

Fusibile scheda base ASCAN Eckla

10.95
incl. 16% di IVA
Vite aletta US box con dado

Vite aletta US box con dado

4.45
incl. 16% di IVA
ASCAN US Box Lock Board / Fuse

ASCAN US Box Lock Board / Fuse

11.95
incl. 16% di IVA
OxBow 5'6 Paint Mini Short Surfboard

OxBow 5'6 Paint Mini Short Surfboard

279
incl. 16% di IVA
Mistral SUP Leash Spiral

Mistral SUP Leash Spiral

39.95
incl. 16% di IVA
FCS II Connect PG Finne - US Box

FCS II Connect PG Finne - US Box

75
incl. 16% di IVA
FCS II Connect PCC Finne - US Box

FCS II Connect PCC Finne - US Box

85
incl. 16% di IVA
FCS II Connect Soft Flex Finne - US Box

FCS II Connect Soft Flex Finne - US Box

49
incl. 16% di IVA
FCS II Connect Glass Flex Finne - US Box

FCS II Connect Glass Flex Finne - US Box

49
incl. 16% di IVA
FCS Connect Performance Glass Finne

FCS Connect Performance Glass Finne

65
incl. 16% di IVA
FCS Connect Glass Flex Finne

FCS Connect Glass Flex Finne

39
incl. 16% di IVA
Ocean & Earth Shortboard Tasca per pinne

Ocean & Earth Shortboard Tasca per pinne

31
incl. 16% di IVA
Pettine in cera a rilievo appiccicoso

Pettine in cera a rilievo appiccicoso

2.95
incl. 16% di IVA
Buster 7'2 Magic Glider Surfboard

Buster 7'2 Magic Glider Surfboard

549
incl. 16% di IVA
Cuscinetto di trazione per longboard FCS

Cuscinetto di trazione per longboard FCS

41.95
incl. 16% di IVA
Ocean & Earth Rap Rax Imbottitura portatutto

Ocean & Earth Rap Rax Imbottitura portatutto

60
incl. 16% di IVA
Ocean & Earth Barry Basic Fish Borsa da barca

Ocean & Earth Barry Basic Fish Borsa da barca

55
incl. 16% di IVA
Bugz Mini Malibu Tavola da surf

Bugz Mini Malibu Tavola da surf

349
incl. 16% di IVA
Buster 6'0" Blunt Wood Bamboo Tavola da surf

Buster 6'0" Blunt Wood Bamboo Tavola da surf

599
incl. 16% di IVA

Negozio di surf per principianti e professionisti

 

Negozio di surf

 

Che cos'è il surf?

Chi non ha sognato di scivolare elegantemente sulle onde? O cavalcare sull'acqua con una vela in mano e il vento tra i capelli su una tavola? O galleggiare sull'acqua con un kiteboard e un paraglyder? Ogni surfista ha i suoi materiali e le sue attrezzature preferite. C'è anche una differenza tra il surf e il windsurf. Puoi acquistare tutto ciò di cui hai bisogno nel negozio di surf. Il nostro negozio Surferworld offre la più ampia scelta possibile di utensili da surf. Dall'ultramoderno e nuovo al classico e al "Otto-Normal-Surfer" tutto è lì.

 

Storia del surf

Ogni surfista troverà qualcosa qui. Che si tratti dell'originale surf con tavola lunga o pagaiata in piedi, SUP corto, entrambi i tipi ed entrambe le forme di sport acquatici possono offrirvi il negozio di surf. Il surf ha caratteristiche diverse e si è sviluppato a partire dal primo surf, passando dall'onda culturale degli isolani delle Hawaii ad uno sport popolare, che può essere praticato da qualsiasi borsa. La forma tradizionale del surf era una sorta di culto spirituale dei nativi hawaiani. Le radici di questo tipo di concorso risalgono al capo Kamehameha I... In connessione con il festival Mahahiki ha condotto una sorta di concorso, che è stato storicamente menzionato e documentato. Questa peculiarità culturale si svolgeva per lo più come un'onda che scivolava insieme a grappoli di palme legate.

Dopo la conquista delle Hawaii da parte dei marittimi europei e l'introduzione della loro cultura nelle isole, la forma originale di vita religiosa culturale era quasi completamente proibita e quasi dimenticata. Solo più tardi, intorno al 1908, il surf fu riscoperto e reso famoso con la fondazione del primo surf club hawaiano. Veniva anche dalle Hawaii e ha portato il surf in diversi paesi del mondo. E' stato il Duca Paoa Kahanamoku, discendente del famoso capo, che ha fatto conoscere il surf in tutto il mondo attraverso l'Australia e la Gran Bretagna. Nel 1920 fu Tom Blake a diventare ambasciatore di questo sport.

 

Il surf di oggi

Il surfing di oggi è iniziato come cosiddetto surfing negli anni '50 dal regista di Hollywood Peter Viertel, che ha fatto conoscere questo sport a Biarritz. Anche le forme moderne delle tavole ne variavano le forme e le lunghezze. All'inizio si usavano le lunghe tavole dei bagnini americani. In seguito le tavole sono state tagliate e accorciate a forma di shortboard. Poi hanno usato esattamente queste tavole senza vele e albero per il surf. In seguito, il surf si è affermato nel sud della Francia ed è diventato uno dei primi spot in Europa insieme a Sylt. In Germania, i nomi di Dieter Behrens e Walter Viereck sono associati soprattutto al marketing del surf in tempi moderni. Questi hanno promosso enormemente la consapevolezza del surf in Germania.

Con la fondazione del primo surf club di Sylt, che ha appena ricevuto l'attrezzatura dal sud della Francia, la reputazione e la popolarità del surf e delle sue discipline in Germania ha preso velocità. Sia il surf che il windsurf esistevano a Sylt. A quel tempo, le tavole di schiuma erano già in uso e non le tavole di legno che venivano usate alle Hawaii nei primi tempi. Il surf in Europa ha avuto inizio sulle coste occidentali e poi si è ampliato ampliando la gamma degli sport acquatici interni fino a includere gli sport di massa. Diverse scuole di nuoto offrono la possibilità di imparare a fare surf nei più grandi spot in Europa, ma anche in Germania. Sul sito si possono vedere i più grandi e migliori spot d'Europa.

 

 

Imparare a navigare

L'apprendimento del surf di solito inizia sulla terraferma e continua con esercizi di equilibrio sulla tavola. Prima in posizione di pancia sulla spiaggia senza tavola e poi sdraiata sulla tavola sulla riva, si pratica di nuovo il sollevamento e l'equilibrio sulla tavola. Poi segue l'alzarsi sulla tavola. Più tardi, l'alzata e la discesa della punta di surf viene praticata sulla spiaggia spostando l'equilibrio in piedi alla fine della tavola. Questo spostamento di peso influenza in seguito la velocità del pilota sull'onda. Più lento è il bordo è quello di ottenere, più in alto l'estremità del bordo deve essere spinto in acqua. La punta della tavola deve sporgere dall'acqua. Con lo spostamento del peso a destra e a sinistra della tavola, la direzione della manovra di navigazione è controllata. Dopo le unità di allenamento a terra, le unità di allenamento seguono sull'acqua.
A causa delle diverse manovre di surf, che possono essere fatte con diverse lunghezze di tavole in modo diverso, la lunghezza ottimale e quindi adatta è fondamentale per le gare. Le manovre di svolta di successo e il bottom-up sono a volte decisivi per il punteggio complessivo durante la gara. Questa forma di scivolare sulla parete d'onda è il movimento ondulatorio più importante all'inizio della corsa.negozio di surf

Quando si scivola nell'onda, o scivolare, e stare in piedi sulla tavola, è importante mantenere l'equilibrio e spostare il peso con i piedi. Più breve è la tavola, minore è il raggio in cui può avvenire il punto di bilanciamento. A seconda della posizione, fino a 3 pinne possono essere montate per stabilizzare la direzione, e per la presa dei piedi, la tavola viene solitamente strofinata con una cosiddetta cera da surf. I loop non sono montati sul waveboard. Il punto di rotazione sulla tavola è particolarmente importante quando si scivola sull'onda ed è a volte più difficile da trovare con i loop. I movimenti a serpentina sul bordo d'onda possono a volte essere eseguiti più facilmente con una tavola più corta e una maggiore libertà del piede. Tuttavia, il guinzaglio è essenziale. Si tratta del cosiddetto Loan, che è la linea di collegamento tra il piede dell'atleta e la parte posteriore della tavola e previene la perdita della tavola in caso di discesa accidentale.

 

Manovre di guida speciali

Ma ci sono anche molte manovre che si svolgono all'interno di un'onda, il cosiddetto tubo. Si tratta solo di un accorciato bottom-up e si verifica un cosiddetto movimento di immersione, che permette di cavalcare le onde nell'onda di svolta. Le forme d'onda più conosciute sono il cosiddetto fetch, che è formato dal vento sul mare e il cosiddetto barile, che forma un cosiddetto tubo a rottura, in cui il surfista può entrare. Questa forma d'arte del surf è usata principalmente durante le competizioni.

 

Diverse discipline del surf

In queste competizioni si tratta della prova di forza sul posto e in questo momento. I partecipanti più noti sul versante tedesco sono i seguenti due nomi: Marlon Lipke e Sonni Hönscheid. Entrambi sono attivi nelle discipline Stand-up-Paddling e Windsurf e Surfing. Tra le altre cose, gareggiano nei formati Coppa del Mondo e Campionati del Mondo di lunga distanza e ASP World Tour. Negli Stati Uniti, le icone Garrett McNamara e Robert Kelly Slater sono i più grandi nomi del surf.
Oltre alle competizioni tecniche e alle gare di velocità, questo sport è già entrato nel Guinness dei primati. L'ultimo è stato allestito dal brasiliano Carlos Burle a Nazaré, Portogallo, l'8 novembre 2017. L'onda era lunga circa 30 metri e si dice che abbia battuto l'americano McNamara e il suo record mondiale.

 

I consigli di amministrazione

Per il surf si usano e servono principalmente i seguenti utensili:

  1. la tavola,
  2. il guinzaglio,
  3. la muta,
  4. la cera per la tavola e
  5. la vela e la pinna per il windsurf.

Prima di venire alla cura, deve essere chiarito in primo luogo circa le differenze. Come utensile principale del surfista, la tavola è la A e la O per l'atleta. Esistono diverse varianti e modelli, di cui l'acquirente deve informarsi molto bene. Dalla loro creazione, le tavole da surf non solo sono passate attraverso materiali diversi, dai quali sono state realizzate, ma anche i disegni sono cambiati. All'inizio le tavole erano caratterizzate dal materiale legno e avevano una forma piatta e corta. In tempi moderni, i pannelli in schiuma di plastica leggera e molto leggera e galleggiante, come il poliestere o il tessuto in fibra di vetro impregnato di resina epossidica, hanno cominciato a godere di una popolarità crescente. Le prime tavole avevano un punto a prua e un bordo dritto a poppa della tavola. In seguito questa forma è stata in parte sostituita da una forma ovale appuntita. Quello che avevano in comune era un sottile nucleo di compensato per la stabilità longitudinale.

Queste tavole sono particolarmente adatte per il windsurf con vele e pinne di circa 2 metri di lunghezza, le cosiddette tavole lunghe. Al contrario, le tavole corte sono molto adatte al surf. Le shortboard sono suddivise nelle seguenti tipologie a seconda della loro lunghezza: Mini Malibus, Evolution Boards, Shortboard standard e Fish or Egg o Frog. Le dimensioni di una tavola da surf sono di solito indicate nelle dimensioni inglesi di lunghezza e larghezza, cioè in piedi e pollici. Il volume, espresso in litri, determina la forza di galleggiamento della tavola. Questo viene calcolato prima dell'acquisto con il peso e le dimensioni dell'utente per trovare la giusta lunghezza e larghezza della tavola. Dal 2016 le tavole sono sempre più utilizzate per la pagaiata in piedi o in ginocchio con una pagaia e quindi la tavola si muove attraverso l'acqua. La soluzione migliore è la SUP più morbida e gonfiabile, presente sul mercato da quest'estate. Sono pieghevoli e occupano meno spazio di archiviazione.

Mentre una volta le tavole da surf erano unidimensionali, oggi le tavole sono sagomate in tutte le direzioni, al massimo adattate all'acqua. La forma ovale di taglio è solitamente supportata dall'altezza rotonda. In questo modo è più facile trovare il baricentro e si riduce anche il rischio di ribaltamento. Le auto da corsa sotto le tavole sono le cosiddette tavole per armi da fuoco. È possibile guidare ad alta velocità sull'acqua, dove contro le cosiddette bodyboard per lo più in posizione sdraiata sono utilizzati e sono adatti per le onde più alte.

 

 

 

La cura degli utensili

La manutenzione di questi pannelli è di solito molto veloce e molto economica. Con l'acquisizione di una sacca da surf i molti possibili danni sono già banditi. Allo stesso modo, anche la sacca da surf può occuparsene, perché è costituita per lo più da materiali solidi, che respinge e previene quasi tutti i leggeri danni da pressione esterna e da impatto. Ciò significa che lo stoccaggio del pannello sensibile non diventa troppo costoso. La cera è di solito usata per una migliore presa sulla tavola. Questa cera deve essere lavata di tanto in tanto in modo da non attaccare il guscio esterno della tavola. La pinna deve essere sempre rimossa durante il trasporto della tavola prima e dopo la navigazione.

negozio di surf

 

Fonte: Foto di Amanda Klamrowski da Pexels

I danni esterni alla scheda devono essere riparati con le cosiddette riparazioni cosmetiche. Soprattutto, è necessario assicurarsi che non si verifichino fori o graffi nel guscio esterno a causa di urti o pressione esterna. Queste possono compromettere la galleggiabilità della tavola e mettere in pericolo la vita del surfista inutilmente. A tale scopo può essere utilizzata una mescola di schiuma sigillante o, in mancanza di conoscenze, è possibile rivolgersi ad un negozio specializzato, come ad esempio un negozio di surf. Altrimenti la cura della tavola è molto semplice e non costosa. Solo lo spazio di stoccaggio per uno stoccaggio asciutto, fresco e protetto può diventare una questione molto importante.

 

Parole alla fine

Allora tutti coloro che sono interessati al surf possono essere consigliati solo una cosa: Divertiti e guarda lo sport senza dimenticare la tua sicurezza!